lunedì 5 dicembre 2011

Ninfa e Satiro


Ninfa e Satiro (1860) Alexandre Cabanel

Quale carta dei Tarocchi ti ricorda?

Oggi, 5 Dicembre, in occasione dell'antica festa romana dei Faunalia, diamo uno sguardo da vicino al dio cui era ispirata, Fauno.

venerdì 2 dicembre 2011

Quando preferiresti ignorare le carte

Ti capita mai di sapere quand'è giunto il momento di fare una stesa di carte per accertarti di qualcosa, ma preferisci far finta di niente perché temi brutte sorprese?

Ecco, oggi per me era proprio uno di quei giorni lì.

Tuttavia, qualche buona stella ha deciso di darmi una mano e spingermi verso la fatidica stesa, foss'anche col pretesto di provare un nuovo metodo di stesura. 

giovedì 1 dicembre 2011

mercoledì 30 novembre 2011

Il volto nella pozza


Quest'immagine è tratta da un'edizione del 1905 del libro "Il volto nella pozza" di J. Allen St. John.

Quale carta dei Tarocchi ti ricorda?

mercoledì 23 novembre 2011

L'incredibile scoperta del secondo mazzo di Tarocchi di Waite

Sì, hai capito bene, quel Waite del celeberrimo Rider-Waite, o meglio Waite-Smith il prototipo di mazzo di Tarocchi più emulato nella storia, notevole per essere uno dei primi, ma certamente il più famoso, ad illustrare pienamente tutte e 78 le carte, anziché solo i 22 arcani maggiori, con la collaborazione artistica di Pamela Colman Smith.

Ma torniamo alla scoperta.
Un secolo dopo la prima edizione del famoso Waite-Smith (Dicembre 1909) esce questa incredibile notizia (Settembre 2011) della scoperta di un secondo mazzo di Tarocchi firmato Waite.
Sembra che i trionfi non solo siano ricchi di simboli, ma vi siano corrispondenze cabalistiche all'Albero della Vita e note dello stesso Waite a margine.  

Il clamore è stato seguito di pari passo dalla controversia, in quanto nell'ondata di eccitazione e nella fretta di parlarne sembra siano state dette delle imprecisioni e si sa, nella comunità esoterica certe leggerezze sono maltollerate. Rispetto ai grandi luminari del passato e al loro sacro lascito è tanta la sensibilità, per non dire suscettibilità, alquanto tipica direi.

Dov'è il conteso?

Una nota esponente nel mondo dei Tarocchi, Tali Goodwin, autrice, blogger e quant'altro, dichiara che dopo lunghe ricerche genealogiche è entrata in possesso dei dipinti originali di questo mazzo misterioso. Non solo, sta per pubblicarlo e divulgarlo al mondo intero!

Ma com'è possibile, se c'è qualcun altro che dichiara di essere in possesso degli originali e questo qualcuno ha l'autorità di un ordine esoterico fondato dallo stesso Waite che si suppone abbia custodito gelosamente gli originali per oltre un secolo?

La più grande scoperta nel mondo dei Tarocchi diventa subito un giallo intrigante, su cui ancora la comunità esoterica tutta tiene il fiato sospeso.

Tali Goodwin mente? Si tratterà di un falso? O per caso esistono veramente due originali del mazzo di Tarocchi più ambito al mondo?

martedì 22 novembre 2011

Festival del raccolto


Quest'immagine è tratta da "Il manifesto politico sovietico", Sovetsky Khudozhnik.1967 - illustratore: Timofei Liashchuk. La scritta legge: Benvenuti amici al festival del raccolto, decisamente un'occasione lieta!

Quale carta dei Tarocchi ti ricorda?

venerdì 18 novembre 2011

Drive - pensavo fosse un calesse, invece era amore

Hai presente il semplice piacere di mettersi al volante e partire, senza una meta in particolare, solo per il gusto di guidare?

La strada ipnotica, lo scenario suggestivo, il sole sulla faccia... se anche inizialmente un motivo c'era, diventa facile perderselo.

Il protagonista di Drive è stregato proprio da questo semplice piacere della vita. E' un bravo pilota e impiega il suo talento come stuntman e anche in attività altrettanto rischiose ma illecite.

Il film è bellissimo, davvero. Per come viene sviluppato il personaggio, la regia elegante di Nicolas Winding Refn, l'interpretazione magistrale di Ryan Gosling, questo film è una gemma del cinema. Nonostante venga fatto passare per film d'azione, direi piuttosto che si tratti di un noir, a tutto vantaggio del risultato.

Pensando quale carta dei Tarocchi meglio rappresentasse il protagonista, per la sua presenza taciturna, l'aria da duro e fondamentalmente la sua passione per la guida, mi è venuto in mente l'arcano maggiore n°7 il Carro.

In possesso di quell'equilibrio speciale tra calma e stimolo, ha i requisiti giusti per mantenere il sangue freddo nelle circostanze più adrenaliniche. Come diceva una famosa pubblicità di pneumatici "la potenza è nulla, senza controllo".

Con questo in mente, ho steso lo schema della Croce Celtica per investigare la figura del protagonista di Drive.


  • Nella posizione n° 1 che indica la situazione in cui l'individuo si trova al momento presente, è uscito gli Amanti.